Arruolato nel personale di assistenza del Corpo militare della Croce Rossa Italiana, con mansioni di autista per il trasporto degli infermi in emergenza per diversi anni, collocato in congedo, veniva escluso dalla partecipazione al servizio temporaneo di emergenza e di pronto intervento nei centri di emergenza e di pronto intervento.